KERESŐ
ÖNKORMÁNYZAT
FONTOS INFORM�CI�K
Cím

2721 Pilis,Kossuth L.út 47.

Ügyfélfogadás
  • Hétfő800-1200
  • 1300-1800
  • Keddnincs
  • Szerda
  • Jegyző900-1200
  • Polgármester1400-1600
  • Csütörtök800-1200
  • 123016:30
  • Pénteknincs
Telefonszámok
  • Központ06(29)/696-310
  • Fax06(29)/696-320
További információk

ESEMÉNYNAPTÁR
2017 június
BELÉPÉS


Pilis Város Önkormányzatát a Magyar Élelmiszerbank Egyesület támogatja
A Település - Bemutatkozás - Pilis cittadina
 

Nel cuore della regione Pest, a 26 chilometri dall’aeroporto Budapest-Ferihegy, accanto alla statale 4, si trova la cittadina di Pilis. Il commune, grazie all’incontro della catena di colli di Gödöllő-Ceglédbercel e il territorio tra il Tibisco e il Danubio, é limitato a nord dai colli e dalle valli profonde, mnetre a sud c isi gode la bellezza della Grande Pianura.

 

Nella parte centrale dell’abitato si trova il ruscello Gerje con le sue sorgenti; un territorio ricco di valori naturali protetti, di laghi, di boschetti ombreggiati i cui luoghi di ripos offrono ai visitatori ottime possibilitŕ di escursioni.

 

Un agglomerato abitato giá nell’etá del bronzo e del ferro e pure nel periodo della conquista della patria, la zona é ricca di siti archeologici.La sua prima menzione documentata é del 1326, ci sorgeva giá la cosidetta chiesa Spirito Santo, attualmente al suo posto c’é un luogo di commemorazione.

 

L’agglomerato, giá spopolato alla fine del dominio turco, dopo il 1722 fu ricolonizzato dal conte János Beleznay con slovacchi dell’Alta Ungheria. Il castello al centro di Pilis é un’opera di rilievo dell’arte architettonica barocca, che prima fu l’abitazione della famiglia Beleznay, poi passó in proprietá del barone Nyáry. É da menzionare che József Kármán, amico della famiglia Beleznay e illustre poeta ugherese scrisse qui a Pilis un’opera importante della letteratura ungherese, intitolate Le tradizioni di Fanny.

 

Il pregio dell’abitato é la settecentesca chiesa evangelica in stile barocco, restaurata a perfezione, ora ospita l’una delle piú grandi congregezioni evangelisti.

 

Il commune che a partire dal 1805 e per il prossimo cento anni ottene il diritto di chiamarsi borgo con popolazione prevalentemete agricola, aveva una vita culturale molto vivace anhe agli inizi del Novecento.

 

La produzione dell’uva, la cultura del vino ha una lunga tradizione in questo territorio, i vini leggeri li producono nei vigneti situati sui pendii della parte meridionale ed orientale di Pilis. A nord ci sono le cantine di Hegyek, scavante nel muro löss di Dolina chef anno parte dei numerosi palmenti e cantine presenti nei vigneti piccoli e grandi.

 

Oggi, il comune conta con quasi 12.000 abitanti e dopo il cambiamento di regime nel 1989 le aspirazioni e gli sviluppi realizzati servano tutti lo scopo, nel 2005 diventato realtŕ, di far avere al comune il rango cittadino.